Questo è normalmente uno dei momenti più significativi di ogni anno, che se ne voglia pesare il valore Religioso o che si tenga conto di quello vacanziero.

Pasqua è in ogni caso festa e la trascorreremo nel modo possibilmente sereno, aiutandoci col telefonino a rimarcare i nostri affetti più cari.

Non posso dimenticare coloro che vivono questo evento in maniera più pesante di quanto non ci si aspettasse. Chi piange i propri cari che non ha potuto salutare e chi spera di poterli rivedere.

Chi è costretto alla speranza di potere ritornare al lavoro senza averne la tranquillità.

Siamo accerchiati: da una parte la pandemia e dall’altra la profonda crisi economica che ne è risultata aggravata.

In questo scenario drammatico tutti ci auguriamo che passi al più presto. Anch’io spero che un vaccino diventi disponibile in un tempo relativamente breve e che, almeno, sia definito un protocollo terapeutico celermente.

Nel frattempo spenderemo le ns, giornate come ci sarà possibile.

Anche il mondo sportivo soffre le conseguenze di questa situazione e quasi tutti gli eventi sono già stati cancellati o semplicemente rimandati, ma di tutti non vi è certezza di come le rispettive stagioni agonistiche potranno chiudersi. Alcune Federazioni Italiane hanno già preso la decisione che il 2020 finisce adesso, altre stanno ancora decidendo.

La FITARCO monitora la situazione, anche se prevalente è la considerazione che la cautela debba essere massima. La stagione all’aperto è di fatto compromessa e quella indoor, anche se si potesse darne il via, dovrà subire ripensamenti sulle modalità.  Già è quasi pleonasticamente ufficiale che i Trofei Pinocchio e CONI, la Coppa delle Regioni insieme ai Campionati Italiani ancora virtualmente in calendario non saranno celebrati in quest’anno. Ne dobbiamo con coscienza prendere atto, anche se con rammarico.

Uno dei modelli che si sperimenteranno, per mantenere viva l’attenzione, riguarda tutto ciò che sarà possibile realizzare mediante strumenti tecnologici: seminari, allenamenti condivisi che potranno certamente riguardare le fasi del tiro e il gesto atletico, di certo mi appare strano pensare che a tre o cinque metri (secondo rispettive possibilità) si possano avere incertezze sull’esito del centro di un bersaglio anche se predisposto con mezzi di fortuna.

È probabile che nei prossimi giorni, sarà convocato un Consiglio Regionale usando una video conferenza, comunque sappiate che tra i Consiglieri continuano le telefonate e in una certa qual misura si dibattono argomenti, per adesso più figli della speranza che delle reali possibilità, ma siamo vivi, il movimento è vivo.

Molto probabilmente riusciremo ad organizzare anche una Assemblea delle Società, perché è bene non smarrire contatti e raccogliere tutte le opinioni.

Aspettiamo con estrema attenzione di vedere resi disponibili i contributi Regionali della stagione 2019. Io spero che a giorni sia possibile ricevere informazioni dal Gruppo 5 dell’Assessorato Regionale con il quale, quasi giornalmente, si tenta di entrare in contatto invano. Riguardo tale argomento devo ricordare che dovranno essere rese disponibili le pezze d’appoggio giustificative da parte delle A.S.D. che il Comitato Regionale ha l’obbligo di controllare, non vorrei essere nelle condizioni di non potere procedere alle erogazioni di competenza perché in difetto della possibilità di esercitare la verifica alla quale sono tenuto.

Visto che le risorse sono pochissime e gli oneri societari devono essere onorati, credo sia nell’interesse di tutti accelerare le procedure per la dipendente boccata di ossigeno.

Cercherò, cercheremo, di non lasciare nei guai nessuno. Non so come e a quali risorse potrò fare riferimento, ma Vi garantisco che cercherò in tutti i modi di essere presente e fattivamente corrispondente.

Intanto sappiate che si sta discutendo un provvedimento che vedrà congelate le quote associative del corrente anno per farle valere sugli adempimenti 2021. Sembra poco adesso per ciascuno dei tesserati, ma se fate due conti comprendete che stiamo parlando di una cifra di 600.000 euro che graveranno sulle risorse Federali. Congelati naturalmente anche i crediti per i Tecnici e in conseguenza della situazione anche i vincoli per l’affiliazione.

Non Vi torturo oltre, volevo solo fare gli auguri e non sono riuscito a frenare la mia prolissità.

                                               Un mondo di bene, AUGURI sentiti

                               Il Vs, Renato Ippolito

Presidente pro tempore della ns, meravigliosa FITARCO Sicilia

benvenuti su Fitarco Sicilia

TRAPANI 8-9/02/2020 

Campionato Regionale Indoor

 

 

Medagliere: 

 

 

 

 

Sabato 1 e domenica 2 febbraio a Palermo il primo appuntamento con il calendario federale 2020: i Campionati Italiani Para-Archery Indoor con tutti i migliori arcieri nazionali.



Campionati Italiani Indoor Para-Archery tornano al PalaOreto di Palermo. Dopo l’edizione del 2018, sarà di nuovo il capoluogo siciliano ad ospitare la più importante competizione paralimpica al chiuso del calendario nazionale. Sabato 1 e domenica 2 febbraio i migliori atleti del settore si sfideranno per il primo titolo italiano della stagione 2020. 

Parata di stelle quindi in arrivo, nell’arco olimpico scatta la caccia a Fabio Tomasulo (GSPD), campione nelle ultime due edizioni della competizione. Già iscritti anche il secondo e il terzo della passata edizione, Alessandro Erario (Arcieri Dello Jonio) e Giuseppe Verzini (Arcieri Cormòns), da segnalare anche la presenza di Giulio Genovese (Dyamond Archery Palermo), Stefano Travisani (Fiamme Azzurre) e Roberto Airoldi ((Arcieri Cameri), tutti nel giro della Nazionale. A Palermo arriveranno anche tutte le azzurre con Elisabetta Mijno (Fiamme Azzurre), campionessa in carica, pronta a resistere agli assalti di Vincenza Petrilli (Aida Sezione Tiro Con L'arco) che l’anno scorso si arrese solo in finale. Pronte alla sfida anche Veronica Floreno (Dyamond Archery Palermo) e Kimberly Scuderia (Arco Club Gela).

Nel compound non possono mancare Alberto Simonelli (Fiamme Azzurre), supercampione e detentore del titolo, Giampaolo Cancelli (Arcieri D.L.F. Voghera), secondo l’anno scorso e poi i due finalisti per il bronzo del 2019 Paolo De Venuto (Frecce Azzurre) e Matteo Bonacina (Arcieri delle Alpi). Nel femminile sarà sfida tutta azzurra con la vincitrice del 2019 Maria Andrea Virgilio (Dyamond Archery Palermo) che con ogni probabilità dovrà sfidare nei momenti decisivi del campionato le compagne di squadra in Nazionale Eleonora Sarti (Fiamme Azzurre) e Giulia Pesci (Arcieri Ardivestra).

Anche nel W1 ci sarà tutto il meglio del panorama nazionale con il campione italiano 2018 e 2019 Salvatore Demetrico (Dyamond Archery Palermo) che proverà a calare il tris, ad insidiarlo i compagni di Nazionale Fabio Luca Azzolini (Arcieri Montale), Daniele Cassiani (Arcieri della Signoria) e Gabriele Ferrandi (Arcieri Ardivestra). Nel femminile ci sarà Asia Pellizzari (Arcieri del Castello). 
Tra i Visually Impaired difenderà il titolo dello scorso anno tra i V.I. 2/3  Daniele Piran (Arco Club Bolzano Vicentino), mentre non potrà essere presente l'azzurro campione uscente Matteo Panariello (Arcieri Livornesi). 


23.12.2109 - /27/12/2019 

 Giorni di intenso lavoro per i giovani arcieri siciliani della provincia di Messina, Palermo e Trapani.

Si sono ritrovati alle 9 del mattino presso le palestre di Villafranca Tirrena e di Trapani  per i due raduni  giovanili tenuti dal tecnico regionale Willy Fuchsova già tecnico della nazionale italiana paralimpica.

I giovani provenienti da Villafranca, Milazzo, Torrenova, Palermo e Trapani  hanno lavorato nelle rispettive due palestre provando nuove tecniche di riscaldamento, hanno tirato in privazione di equilibrio ed hanno sperimentato l'uso di nuove attrezzature.

Prima giornata di un percorso che porterà i giovani talenti siciliani  a crescere e migliorare in vista degli appuntamenti nazionali del 2020.

 



10.08.2019 - Si è svolta oggi a Palermo, alla presenza del Commissario Straordinario Sergio  D'Antoni, del Presidente Federale Mario Scarzella e del Segretario Generale Fitarco Marcello Tolu l'assemblea elettiva straordinaria del Comitato Regionale Sicilia.
Ecco la composizione del nuovo Consiglio:
Presidente: Renato Ippolito.
Consiglieri: Sebastiano Balsamo, Mario Brunamonti, Gianluca Stefanelli.
Rappresentante atleti: Nunzio Pagano.
Rappresentante tecnici: Willi Fuchsova. 


Sicilia: corso per giudici di gara con focus sul para-archery

17/11/2019

Tipo: Territorio Disciplina: Para Archery

 

Si è svolto a Messina il corso per Giudici di Gara organizzato dal Comitato Regionale Sicilia con il responsabile zonale degli arbitri Manuela Cascio. I partecipanti hanno svolto anche un approfondimento sul para-archery con il CT Fuchsova



All'interno del programma di lezioni del corso per Giudici di Gara organizzato dal Comitato Regionale Sicilia insieme al Responsabile Zonale Manuela Cascio, sabato 16 novembre si è svolto a Messina, presso la Cittadella Universitaria e sede del Cus, un approfondimento sul Regolamento Para-Archery tenuto dal Commissario Tecnico della Nazionale Paralimpica, Willy Fuchsova.
Una interessantissima masterclass per gli aspiranti giudici di gara siciliani che hanno potuto confrontarsi con un esperto della materia e osservare e toccare con mano gli ausili utilizzati dagli atleti.